Skip to content

Perché le zanzare non pungono tutti ma solo alcune persone?

Le zanzare sono probabilmente fra gli insetti più odiati a livello mondiale. Sono animali che amano l’umidità e che sono noti per le punture molto fastidiose, che generano un intenso prurito e spesso anche gonfiore e rossore. 

Le zanzare in Occidente non sono in genere pericolose (tranne la tigre) ma in altre parti del mondo essere punti può essere assai pericoloso, in quanto le zanzare sono fra le maggiori portatrici di malattie, come la malaria e la Zika che ha terrorizzato il Sud America. 

Le zanzare quando pungono rilasciano una sostanza che poco dopo la puntura fa percepire un forte prurito ed un gonfiore nella sede colpita. Per questo sono animali estremamente fastidiosi ed in estate tutti ricorrono a rimedi naturali (ad esempio piante come la citronella e l’aglio) e a prodotti spray da mettere direttamente sulla pelle per cercare di tenerle alla larga. 

Una domanda che spesso ci si fa è: perché le zanzare non pungono tutti, ma solamente alcune persone? Esistono alcuni fortunati che in genere non sono presi di mira dalle zanzare, che tendono ad evitarli e a non pungerli. La maggior parte delle persone invece finisce punta con grande dolore e sensazione fastidiosa di prurito. Perché le zanzare evitano alcune persone e non le pungono, mentre sembrano prediligere altre? Ecco la risposta scientifica ad un quesito molto diffuso e che torna soprattutto in estate. Questa ed altre curiosità su interrogati.it, visita il sito e soddisfa la tua sete di sapere! 

Le zanzare pungono cercando il sangue dolce? 

 Quando si sente il fastidioso ronzio della zanzara, allora si sa che l’insetto ci sta studiando: in sostanza, sta decidendo se vale la pena pungerci oppure no. 

Una credenza popolare ancora molto diffusa ritiene che le zanzare tendano a pungere le persone con il sangue dolce, perché quest’ultimo gli piace particolarmente. 

Questa teoria sostiene che le zanzare pungano solo chi ha la pelle ed il sangue dolce e che siano attirate da particolari odori della cute. 

Anche gli scienziati però si sono appassionati al quesito ed hanno deciso di tentare di dare una risposta scientifica al fatto che alcune persone siano prese di mira dalle zanzare mentre altre invece non vengono mai considerate. Per portare avanti gli studi, gli scienziati hanno preso in considerazione un gruppo di persone che veniva spesso punto dalle zanzare e altre persone che erano ignorate da questi insetti. Nelle università di Florida, negli USA, e Nottingham, in UK, si è tentato di dare una risposta a questo quesito ed alla fine è risultato un particolare interessante. 

 Le zanzare non pungono? Questione di geni 

 La causa del fatto che le zanzare non amino pungere alcune persone non deriverebbe né dall’odore della pelle né dal sapore del sangue, ma sarebbe una pura questione di geni. 

In sostanza la zanzara può riconoscere i geni della persona per mezzo dei suoi sistemi olfattivi. Ci sono persone in grado di produrre dei sorta di repellenti naturali che agiscono contro le zanzare: questo meccanismo, secondo gli scienziati, agirebbe a livello genetico e sarebbe la spiegazione (ancora non approfondita) del perché le zanzare preferiscono pungere alcune persone ed altre no. 

Le gemelle identiche che erano state sottoposte allo studio, ad esempio, presentavano una concentrazione genetica e le zanzare si comportavano allo stesso modo nei loro confronti. 

Altri studi spiegano invece, parzialmente in corrispondenza alla credenza popolare, che le zanzare prediligano le persone che hanno un particolare odore. Le donne in gravidanza e le persone che hanno più massa grassa sarebbero le preferite da parte delle zanzare e non solo, anche dai moscerini. Altre teorie ancora hanno spiegato che le zanzare sono attirate dalla Co2 che si espelle con la respirazione, mentre altri studiosi sostengono che le zanzare pungono soprattutto le persone che hanno una quantità maggiore di batteri nella pelle.