Skip to content

Affaticamento cronico: possibili soluzioni e rimedi

Sentirsi affaticati non è una sensazione piacevole. L’impressione di stancarci subito, qualunque attività stiamo compiendo (fisica o intellettuale) limita molto la nostra intraprendenza e la nostra volontà. Vediamo perché ci sentiamo così e come rimediare a questa condizione.

Avvertiamo stanchezza, facciamo fatica: perché?

L’affaticamento è una condizione piuttosto diffusa, strettamente legata alla sensazione di stanchezza. A tutti noi capita di fare fatica, in svariati momenti della giornata e della vita. La sensazione di fatica non è necessariamente imputabile a una patologia. Ma vediamo subito di cosa parliamo.

Affaticamento, cosa significa? Ci riferiamo a queste condizioni o sintomi:

  • scarsa energia o mancanza di energia;
  • sensazione di esaurimento fisico o mentale;
  • mancanza di volontà e motivazione.

La sensazione di affaticamento è piuttosto difficile da inquadrare a livello clinico. Infatti, i sintomi di questa condizione clinica possono essere riscontrati in un’ampia serie di altre patologie, che vanno escluse dal medico in diagnosi differenziale. In pratica possiamo affermare che la diagnosi di sindrome da stanchezza e affaticamento cronico è una diagnosi di esclusione.

Se ci rivolgiamo al medico, sarà molto importante descrivere con precisione i nostri sintomi, per ricevere indicazioni mirate alla nostra situazione. Ad esempio, una prima distinzione va fatta tra problematica fisica e problematica psico-emotiva. Non di rado, infatti, consideriamo fisico un sintomo che si rivela invece di natura psicologica.

La qualità del sonno e le abitudini legate al riposo notturno possono incidere notevolmente sulle nostre condizioni di stanchezza diurna e affaticamento. Anche dieta sregolata e stile di vita altalenante possono incidere notevolmente sulle nostre condizioni psicofisiche.

È possibile minimizzare questo fastidioso affaticamento e recuperare energia?

Se il nostro affaticamento non è legato a specifiche condizioni patologiche, ecco come migliorare la nostra condizione con alcuni, piccoli accorgimenti quotidiani:

  • Evitiamo condizioni di stress e ansia. Non è facile. Spesso siamo stressati, ma ne abbiamo poca consapevolezza. Il lavoro assorbe molte delle nostre energie, così come la necessità di incastrare ed equilibrare vita professionale e vita privata. Non sempre è immediato, poiché le nostre giornate sono frenetiche e ricche di stimoli. Cerchiamo di pianificare gli impegni: ciò servirà a rallentare la nostra corsa quotidiana contro il tempo, lasciando alla mente il giusto spazio per ricaricarsi.
  • Facciamo movimento. Contrastiamo la sedentarietà, che ci disabitua al movimento e ci fa percepire maggiormente lo sforzo fisico. Tenerci in forma farà bene anche all’umore.
  • Seguiamo una dieta completa. Forniamo all’organismo tutti i nutrienti e l’energia di cui ha bisogno. Non saltiamo i pasti e non consumiamo cibo-spazzatura. Sì a frutta, verdura, proteine e acqua per idratarci.
  • Utilizziamo un integratore alimentare. Possiamo accompagnare la nostra dieta varia ed equilibrata con l’utilizzo di un integratore alimentare. Possiamo scegliere Rekord B12, un prodotto a base di Vitamina B12, la cui funzione è quella di ridurre il senso di stanchezza e favorire il normale funzionamento del sistema nervoso; L-Carnitina e aminoacidi, utili a ripristinare la nostra energia.
  • Garantiamo un buon riposo al nostro organismo. Dormiamo almeno 7- 8 ore per notte. Cerchiamo di coricarci e alzarci sempre alla stessa ora. Riduciamo o eliminiamo il consumo di caffeina, soprattutto nelle ore pomeridiane e serali, per non alterare la qualità del nostro sonno. Eliminiamo fonti luminose e fonti di disturbo (TV, smartphone, etc).

Se desideriamo ulteriori informazioni possiamo rivolgerci al nostro medico di fiducia.